venerdì

Carpe diem; cogli l'attimo. Capitolo dodici, Andrea.



Capitolo dodici, Andrea.

Dicono che l’amore sia tutta una questione di feeling; detta così sembra quasi che sin dal giorno della tua nascita sei destinato nel corso della tua vita ad incontrare quella persona con cui, incondizionatamente ed inevitabilmente, non puoi fare a meno di viaggiare sulla stessa linea d’onda.
È una sensazione di impalpabile vicinanza –che poi, in quel momento tanto impalpabile non era-, una particolare empatia, una complicità creata con un semplice sguardo.
Dopotutto, feeling significa proprio “sentire”.
Ed io ora sento. Sento il lenzuolo bagnato dal sudore attaccato contro alla mia schiena nuda; sento gli occhi di Giulia agganciati ai miei, quasi collegati da un filo invisibile –sarà questo il feeling?-; sento la carne nuda dei suoi fianchi ben salda fra le mie mani; sento la passione che aumenta nei suoi gesti sussultori; sento il suo piacere che arriva al culmine e in poco si unisce al mio; sento che siamo due corpi, ma una sola anima.
La stringo forte a me per un attimo, affondando il viso sul suo collo ed annusando a pieno l’odore di salsedine dei suoi capelli ancora bagnati, mentre ansimando godiamo assieme di quell’afrodisiaco piacere che ci siamo donati.
Sento il suo corpo che si incastra perfettamente al mio in ogni atomo, dalle mie mani sulla sua schiena al suo seno sul mio petto; sento il suo respiro pesante e affannato sulla mia pelle, i suoi capelli annodati fra le mie dita e il suo cuore che batte forte contro il mio.
È uno di quei momenti che vorresti immortalare con una foto –nonostante il nostro aspetto non sia dei migliori- per farlo durare per sempre, uno di quelli che non ti importa se ne rivivrai altri cento uguali o se resterà unico, o se te ne ricorderai dopo tempo, ma ti basta sapere che lo stai vivendo in quell’istante per sentirti inevitabilmente felice.
Scosto quella classica ciocca ribelle dalla sua fronte sudata e le alzo il viso prendendole il mento fra due dita, lo avvicino al mio e le rubo un bacio sulle labbra. Lei sembra quasi arrossire –o più probabilmente quel colorito acceso sulle sue guance è dovuto al precedente affaticamento- non appena le nostre labbra si dividono e mi sorride impacciata, per poi riaccoccolarsi con la testa sul mio petto.
Basta, lo confesso a me stesso: sono ufficialmente innamorato di lei. Amo i suoi capelli ondulati e ribelli, i suoi occhi profondi, le labbra rosee incurvate all’insù che attorniano il suo sorriso –amo anche quello-, amo la sua risata un po’ troppo acuta, i suoi fianchi abbondanti e le sue gambe non troppo magre, ma perfette. La amo in ogni suo gesto, la amo quando devia lo sguardo dal mio, quando di tanto in tanto si inumidisce le labbra prima di parlare, ed amo anche tutte le sensazioni che provo quando sto con lei.
E per un attimo penso che sarebbe facile dirle tutto questo, dar voce a tutte queste parole che mi frullano in testa, e mi lascio assalire dal coraggio.
“Giulia..” inizio, convinto.
Ma la mia voce non la sento come la vorrei, è roca e acuta allo stesso tempo, non suona dolce come dovrebbe e mi fa cadere nel panico.
“Si?” domanda lei, ancora beata sul mio petto mentre quasi senza pensarci le accarezzo costantemente i capelli.
Su Andrea, dille tutto quello che senti, dille che sei già innamorato perso di lei.
“Io..” attacco, proprio mentre lei alza lo sguardo e punta quei suoi occhioni curiosi sui miei.
Ed è lì che cedo, che inizio a temere che quegli occhi possano vedermi come uno sciocco e che perdo ogni fiducia in me stesso.
“Io volevo darti la buonanotte” concludo, quasi banalmente.
Il suo sopracciglio sinistro si alza leggermente, è quasi un gesto impercettibile, forse è stranita dal mio modo idiota di dirle buonanotte. Poi però mi sorride dolcemente e, rubandomi un ultimo bacio, si scioglie dal mio abbraccio e, coricandosi dalla sua parte del letto –quella asciutta- mi dice:
“Buonanotte anche a te, amore.”

29 commenti:

  1. Risposte
    1. Stupendo come sempre! :D
      continua a scrivere !!!!! U_U

      Elimina
  2. bel capitolo sul serio mi piace molto la tua storia e bhe come sempre aspetto il continuo <3 <----peccato che non si trasforma in un cuore come su facebook XD

    RispondiElimina
  3. Grazie, sono felice che vi piaccia.
    Confesso che è stato un po' difficile calarmi nei panni di Andrea :3

    RispondiElimina
  4. Oddio, vedere così tanti commenti anche qua, vi giuro, mi fa sorridere il cuore *w*

    GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE <3

    RispondiElimina
  5. Non è troppo tardi per dirti che è davvero ma davvero Stupendo vero?| *-*

    RispondiElimina
  6. Che duci *.* bellissima storia.. aspetto la 13 ;) <3

    RispondiElimina
  7. è meraviglioso*-*

    RispondiElimina
  8. Ragazze, stasera finirò per piangere, vi avvero :')

    Grazie :3

    RispondiElimina
  9. Ma è una cosaa meravigliosaaaaaaaaaa *___________* Grazie per i capitoliii <3

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Andrea è molto, molto dolce, ma questa dolcezza gli costerà molto in futuro.

      Ti ringrazio comunque, Valeria :3

      Elimina
  11. oddio *-* è fantastico! <3 :')
    mi piace mi piace mi piace mi piace<3

    jenny sei bravissima *W*

    RispondiElimina
  12. Davvero bellissimo,come tutti gli altri capitoli! **
    Sei bravissima! :D
    continua per favore**

    RispondiElimina
  13. Vi ringrazio ragazze, siete davvero spendide :3

    RispondiElimina
  14. Bellissimo questo capitoloo!!Andrea è fantasticoo!! :D Il continuoo!! :D <3

    RispondiElimina
  15. meraviglioso Jenny! scrivi sempre benissimo davvero! Ti adoro *-*
    Giulia e Andrea <3 sn dolcissimi <3

    RispondiElimina
  16. ma,ma,ma,ma,oddio,ho i birivdi.
    <3
    Andrea,dai Andrea,diglielo,susu.

    RispondiElimina
  17. Questi ultimi due capitoli sono fenomenali, forse i più belli che hai scritto! <3

    RispondiElimina
  18. Ragazze non so come ringraziarvi, mi fa davvero piacere che voi stessi pensate che il mio modo di scrivere sia migliorato, davvero grazie <3

    RispondiElimina