martedì

L'ombra del vento.

Hola lovers!
Arriva l'estate e Jenny finisce per leggere tonnellate di libri, alcuni mozzafiato, altri di una noia mortale!

L'ultimo letto, e forse il migliore dell'ultimo periodo, è L'ombra del vento di Zafòn.


More about L'ombra del vento



Trama:

Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.


La mia opinione:

Prendete un ragazzino. Prendete un ragazzino sognatore e donategli un libro. Prendete un ragazzino sognatore, donategli un libro maledetto e lasciatelo scavare nel passato alla ricerca della vera storia del suo autore. Cosa otterrete? Un C-A-P-O-L-A-V-O-R-O! 
Pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, vi ritroverete sempre più immersi in un'atmosfera magica e quasi surreale. Avvolti in una densa nebbia di ricordi, verrete a conoscenza dei tetri segreti che aleggiano attorno a "L'ombra del vento", il libro ritrovato nel Cimitero dei Libri Dimenticati dal giovane Daniel Sempere, e al suo enigmatico scrittore, Juliàn Carax. Vi ritroverete catapultati in una lugubre Barcellona della prima metà del '900, a scoprire uno ad uno i motivi che spingono una scura figura senza volto a voler bruciare ad ogni costo ciò che resta dei maledetti libri di Carax. 
Una storia coinvolgente, raccontata con meticolosa cura dei particolare e grande abilità da uno dei migliori scrittori del momento, capace di prendervi e catturarvi già dalle prime pagine. 
Unica pecca di Zafòn: dopo aver letto per la prima volta un suo libro, i successivi vi ricorderanno molto il primo, soprattutto nella struttura, tanto da apparirvi un po' ripetitivi per certi versi. E' come se conosceste già tutta la storia sin dall'inizio.
Voto: 4.5 su 5

3 commenti:

  1. io l'ho adorato, e piano piano me li sto prendendo tutti, è vero che si somigliano...ma sono così belli *__*

    RispondiElimina
  2. dopo aver letto la tua recensione ho cominciato a leggerlo, sono molto affascinata da tutto questo mondo :)

    RispondiElimina
  3. Anch' io trovo fantastico questo libro! Appena trovo un po' di tempo corro a comprare el juego del angel o il prigioniero del cielo... <3 io adoro questo scrittore!

    RispondiElimina